Prevenzione e repressione dei reati ambientali | Aboca

Prevenzione e repressione dei reati ambientali

News - 19/05/2016

Al via primo Protocollo nazionale tra Corpo Forestale dello Stato e Medici per l’Ambiente

Lo scorso 12 Maggio è stato dato il via al primo Protocollo nazionale che impegna il Corpo Forestale dello Stato e l’Associazione Internazionale Medici per l’Ambiente ISDE a collaborare per rafforzare la sicurezza ambientale e agroalimentare della Regione Toscana. L’accordo è stato stipulato ad Arezzo, presso la sede nazionale di ISDE Italia alla presenza del Procuratore Capo di Arezzo Roberto Rossi.

Scopo della stipula è realizzare specifiche campagne di promozione e sensibilizzazione dei cittadini alla cultura della legalità ambientale e alla difesa del patrimonio agroforestale ed ecologico toscano.

In particolare, verranno realizzate azioni comuni di contrasto e attività di formazione, quali: attuazione di campagne regionali di educazione alla tutela e alla sicurezza agro-ambientale e della salubrità dell’ambiente e dei cittadini; predisposizione di specifici dossier dedicati alla prevenzione e alla repressione dei reati ambientali e agroalimentari, da utilizzare come strumento di prevenzione delle patologie connesse all’alimentazione e alla protezione dell’ambiente.

L’importante accordo è stato sottoscritto presso la Procura di Arezzo da: Giuseppe Vadalà Comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato in Toscana e da Roberto Romizi Presidente di ISDE Italia, alla presenza del Procuratore Capo di Arezzo Roberto Rossi e di Enrico Desideri, Direttore Generale dell’Area Vasta Sudest del Sistema Sanitario Toscano.